Dove eseguire la ricostruzione unghie a Roma? I nostri consigli

Avere mani curate è un ottimo biglietto da visita in ogni contesto, da quello lavorativo a quello sociale. In comitiva, o in riunione o ancora a un colloquio di lavoro, l’attenzione dell’interlocutore si focalizza in maniera particolare sulle mani: se queste sono curate, morbide e lisce, con unghie altrettanto gradevoli, l’impressione d’insieme che si ha di una persona è decisamente buona (con tutti i benefici che ne seguono).

A porre attenzione sulle mani e sulle unghie sono in particolar modo le donne. La maggior parte delle ragazze oggi effettua regolarmente sedute di manicure che tuttavia, se servono a dare la giusta forma alle unghie e a renderle più armoniose, poco possono fare nel caso in cui si hanno unghia fragili, che cioè tendono a spezzarsi facilmente e a squamarsi. In questi casi, a prescindere dalle cause (che possono essere organiche ma anche patologiche, ovvero derivare da una carenza di vitamine che andranno integrate grazie ad appositi integratori per unghie e capelli), avere delle unghie curate può essere davvero difficile.

La ricostruzione unghie: perché va eseguita nel centro estetico giusto

In tutti questi casi, la soluzione migliore è quella di effettuare una ricostruzione unghie. Per ottenere risultati ottimali, a fronte di un lavoro ben eseguito, è fondamentale rivolgersi al centro estetico giusto, quello cioè in cui si trova personale altamente qualificato e con alle spalle anni di esperienza.

Negli ultimi anni, purtroppo, sempre più gente si improvvisa onicotecnica, ed esegue ricostruzioni unghie – spesso a domicilio – senza alcuna preparazione specifica e soprattutto senza alcuna competenza. I danni che possono derivare dall’affidarsi a persone del genere non sono soltanto estetici. Una ricostruzione eseguita male, magari anche senza rispettare le norme igieniche, senza sterilizzare le attrezzature e utilizzando in maniera sbagliata gli strumenti necessari, può avere conseguenze molto gravi. Non sono rari i casi in cui si sviluppano infezioni che, se non curate, fanno danni ancora per seri.

Per tutti questi motivi, per è bene affidarsi a centri specializzati come il Centro Estetico Indaco, che da anni è un punto di riferimento per la ricostruzione unghie a Roma . Presso il Centro Estetico Indaco si trovano onicotecniche esperte in grado di far fronte a tutti i problemi derivanti da unghie fragili, che si spezzano o che vengono continuamente mangiucchiate (in questo caso si parla di onicofagia). Problematiche diverse ed esigenze diverse richiedono tipologie diverse di ricostruzione unghie. E il personale specializzato presente nel centro è a disposizione delle clienti proprio per consigliarle ed effettuare il trattamento specializzato più adatto al singolo caso.

Le diverse tipologie di ricostruzione unghie

trattamento di ricostruzione unghieLa ricostruzione unghie può essere eseguita in diversi modi. In primis, una differenza fondamentale è quella tra la ricostruzione in gel, per la quale si utilizza appunto un apposito gel e una lampada specifica, e quella in acrilico, che ultimamente è molto di moda.

C’è poi un’altra differenza fondamentale che è quella tra la ricostruzione con le tip e quella senza tip, ovvero l’allungamento mediante gel e cartina. La ricostruzione con tip è particolarmente indicata nei casi di onicofagia. Non solo rari, infatti, neanche tra le donne mature, i casi in cui le unghie risultano mangiucchiate fino quasi a scomparire. Unghie così si riconoscono perché, oltre a essere molto più piccole delle unghie normali, il più delle volte presentano orli di sangue rappreso lì dove sono state mangiare in maniera quasi feroce, per nervosismo o compulsione. In questi casi, la ricostruzione da effettuale è quella con le tip, poiché non c’è la base di unghia necessaria per effettuare una ricostruzione con cartina e gel che passa durare più di un paio di giorni.

Le tip non sono altro che una sorta di unghia finte che vengono applicate e fissate sulla parte finale dell’unghia naturale. Alle tip viene poi data la foma che desidera la cliente: a mandorla, a ballerina, tonda oppure squadrata. Nei casi di onicofagia è bene che le unghie con tip non siano molto lunghe, perché altrimenti, essendo estremamente piccola la base di unghia naturale su cui poggiano, si rischia che si stacchino dopo pochi giorni.

La ricostruzione mediante gel e cartina, senza l’ausilio delle tip, è decisamente più naturale ed è indicata per chi, pur avendo una buona base di unghie naturali, non riesce a farle crescere quanto vorrebbe perché si spezzano o si sfaldano. Questa particolare ricostruzione è molto semplice: ponendo un’apposita cartina (solitamente è dorata, con sopra indicati i millimetri di lunghezza) sotto l’unghia naturale, la si usa come base per l’allungamento desiderato.

Quest’ultimo avviene grazie a un apposito gel ricostruttore che viene prima applicato tramite apposito pennellino, quindi lavorato, dandogli la forma dell’unghia, e fatto asciugare nell’apposita lampada. Una volta ricostruite tutte le unghie grazie al gel, questo viene limato e levigato fino a dargli la forma desiderata dalla cliente. A questo punto, con la base pronta, si possono applicare i colori desiderati con un qualsiasi smalto.

 

Categorie Bellezza

Lascia un commento